ItalianoItaliano

Guida NFP

NFP sta per Non-Farm Payrolls, ovvero i più importanti dati sul lavoro degli Stati Uniti. Come spiegato in un precedente articolo qui sull’Accademia di Trading Forex, la principale banca centrale nel mondo, ossia la Federal Reserve americana, ha un doppio mandato. Esso si articola in un mandato relativo ai dati dell’inflazione e un mandato che riguarda i dati sul lavoro e l’occupazione. Fondamentalmente, questi sono i due aspetti su cui la Fed si basa prima di agire sui tassi. Mentre il mandato sull’inflazione è definito rigorosamente (l’obiettivo è di mantenere l’inflazione sotto o vicino al 2%), quando si tratta di dati su lavoro e occupazione le cose sono un po’ più complicate. Infatti, la Federal Reserve deve tenere conto anche dei tassi di disoccupazione.

Durante il trading month, ci sono diverse notizie e comunicati che consentono di prevedere i valori degli NFP. Questo significa che i trader possono impostare la loro posizione per il successivo meeting della FED sulla base del risultato degli NFP.

Come interpretare gli NFP

I dati NFP vengono rilasciati ogni primo venerdì del mese, ore 08:30 EST negli Stati Uniti. La settimana del rilascio degli NFP è in genere anomala, poiché nessuno vuole correre rischi prima che siano comunicati dati di tale importanza. I dati sulla disoccupazione vengono comunicati assieme a quelli relativi alla creazione di nuovi posti di lavoro. Come regola generale, più posti di lavoro vengono creati in un’economia, meglio è, e la Banca centrale tende a spingere i tassi versi l’alto. Lo stesso vale per il tasso di disoccupazione: Più è basso il livello di disoccupazione, più alte sono le probabilità che la Banca centrale aumenti i tassi. Questo è visto come un dato positivo per la valuta, nel senso che un’economia in espansione porta a tassi più alti dalla Banca centrale. Ciò attirerà acquirenti per la valuta, e tutte le coppie che includono quella valuta si muoveranno in modo aggressivo. I trader usano determinate informazioni per prevedere l’andamento dei dati NFP prossimi al rilascio e le implicazioni sui tassi di interesse futuri.

Best and Most Trusted Forex Brokers in 2018

Broker Min Deposit Welcome Bonus Rating
videforex logo $ 250 100% ★★★★

Review
raceoption logo $ 250 100% ★★★★

Review

*Min. Deposit not applicable for EU brokers

Disoccupazione iniziale e continua

nfpI dati sulle richieste di disoccupazione iniziali e continue vengono rilasciati ogni settimana di giovedì, all’inizio della sessione del mercato nordamericano. Si tratta di un indicatore che mostra l’andamento del mercato del lavoro negli Stati Uniti e offre una solida indicazione circa il successivo comunicato sugli NFP. Poiché vengono rilasciati su base settimanale, i dati si riferiscono alla settimana precedente. È perciò un indicatore “in ritardo”, anche se solo di una settimana. Pertanto, se sta per formarsi una tendenza positiva (o negativa) nel mercato del lavoro, i partecipanti al mercato hanno comunque il tempo necessario prima che vengano comunicati i dati NFP. Ciò permette di definire la posizione per la decisione sul tasso di interesse, e i trader potranno di conseguenza regolarsi per definire una strategia ottimale.

L’indicatore delle richieste di disoccupazione iniziali indica il numero di persone che fanno domanda per un’indennità di disoccupazione per la prima volta. Maggiore è il numero, peggio sarà per la valuta nazionale e viceversa. Le richieste continuate, invece, indicano il numero di persone che non trovano lavoro dopo aver richiesto un’indennità di disoccupazione, ed è molto più importante rispetto al dato precedente. Dati negativi in quest’ambito dimostrerebbero infatti l’incapacità dell’economia statunitense di creare posti di lavoro sufficienti a soddisfare la domanda. Ciò costerebbe molto denaro al Governo, il disavanzo crescerebbe e l’economia entrerebbe in un circolo vizioso. Quindi, più bassi sono i dati delle richieste continuate, meglio è per l’economia e per la valuta, che tenderà così a salire. Prevedere cambiamenti in entrambi questi indicatori è molto importante per i trader di Forex. Si tratta di dati economici importanti, che mostrano perfettamente perché l’analisi fondamentale è così rilevante e perché i trader devono essere costantemente informati. Non dimentichiamo che i trader utilizzano queste informazioni per prevedere il dato futuro relativo agli NFP. L’obiettivo è sapere in anticipo se i dati NFP rispetteranno o meno le previsioni e, nel prendere posizione per l’evento, i trader utilizzano l’analisi fondamentale nelle loro decisioni di trading.

Altri indicatori relativi al lLavoro

Poiché nell’ambito del suo mandato la FED analizza i dati sul lavoro per agire sui tassi di interesse, tutti gli indicatori relativi a settori del mercato globale del lavoro sono di vitale importanza. Tali indicatori sono l’ADP e l’ISM non manifatturiero. I dati ADP sugli occupati nel settore privato non agricolo vengono rilasciati nella stessa settimana del NFP, di mercoledì. È un dato importante perché mostra lo stato di salute dei settori privati. Alcuni dicono che l’ADP è più importante dell’NFP, poiché la salute del settore privato è fondamentale per l’economia complessiva degli USA. Se da un lato questo può essere vero, il mercato Forex e mercati in generale considerano ancora l’NFP come indicatore decisivo riguardo le future decisioni della FED. Altre persone usano l’ADP per prevedere il valore dell’NFP, il che può avere senso, in quanto l’ADP viene rilasciato 2 giorni prima dell’NFP. Si tratta dunque di un’informazione che può fare molto comodo. Bisogna però considerare che non c’è alcuna correlazione diretta tra i due comunicati, e infatti spesso l’ADP e l’NFP sono discordanti fra loro. Il mercato tenderà sempre a mettere più enfasi sui dati NFP.

Oltre ai dati ADP, l’indicatore ISM non manifatturiero include a sua volta elementi relativi all’occupazione. Questo indicatore è in realtà un sondaggio, ma mostra comunque dati rilevanti per il mercato del lavoro. L’ISM non manifatturiero è di solito (anche se non sempre) rilasciato pochi giorni prima dell’NFP: i trader e gli algoritmi di trading sono sempre a caccia di elementi ISM che possano influenzare i dati NFP. A volte c’è una forte correlazione tra i due, ma non è sempre questo il caso. In definitiva, la FED analizza sempre il mercato del lavoro prima di agire sui tassi, e i trader lo sanno molto bene. Questo rende tutte le informazioni sul mercato del lavoro oggetto di intenso scrutinio, pratica che d’altronde è un must per tutti i veri trader di Forex.

Was the information useful?
Guida NFP